Pinot Bianco

Alto Adige - Südtirol Doc

Il Pinot Bianco giunge in Alto Adige verso la metà del XIX secolo. Principale varietà utilizzata nei rinnovi dei vecchi vigneti di Schiava, il Pinot bianco, è stato per anni il vitigno a bacca bianca, più coltivato in Südtirolo. Allevato a destra e sinistra del fiume Adige nella piana di Salorno, cresce su terreni franco-limosi e franco-sabbiosi, originatisi da depositi alluvionali recenti. Il vino, dal colore giallo-paglierino, ha aroma gradevole e caratteristico, con sentori di mela, pesca ed albicocca. Al palato risulta fresco e piacevole.

Vitigno Pinot Bianco

Zona di produzione Comune di Salorno

Esposizione ed altimetria Ovest, sud-ovest; 220 m s.l.m.

Composizione del terreno franco-limoso e franco-sabbioso, originatosi da depositi alluvionali recenti

Forma di allevamento guyot e pergola semplice trentina

Densità di impianto 5.000 ceppi/ha

Vinificazione

raccolta manuale nella seconda decade di settembre, pressatura soffice, decantazione statica del mosto, fermentazione a temperatura controllata in serbatoio di cemento armato vetrificato, affinamento sulle lisi per 5/6 mesi circa, per il 90% in cemento e per il 10% in legno di rovere francese di terzo e quarto passaggio.