• Greggi Lagrein Trentino Doc

Greggi - Lagrein

Trentino Doc

Il Lagrein, vitigno autoctono trentino, si è diffuso particolarmente sulle colline che fanno da cornice alla Piana Rotaliana. La località Greggi, al centro di questa zona collinare, è luogo ideale alla coltivazione di questa varietà. I terreni profondi, fertili, particolarmente strutturati, originati da sedimenti a litologia prevalentemente dolomitica, esaltano le caratteristiche organolettiche di questo vitigno. Dal colore rosso granato carico, il Lagrein Greggi, presenta una sensazione olfattiva caratterizzata da note di violetta, prugne mature e chiodi di garofano. Al palato, è elegante, con tannini fitti e croccanti.

Vitigno Lagrein (cloni: SMA 66 e Lb 509; portainnesto:Kober 5BB)

Zona di produzione Lavis, località Greggi

Esposizione ed altimetria Ovest; 270 m s.l.m.

Composizione del terreno franco, magro, originatosi da sedimenti a litologia dolomitica

Forma di allevamento tradizionale (pergola semplice trentina)

Densità di impianto 4.500 ceppi/ha

Resa 1,70 Kg per ceppo

Vinificazione

raccolta manuale nella prima decade di ottobre, fermentazione a temperatura
controllata in serbatoio d’acciaio inox, decantazione statica del vino, fermentazione malolattica in
vasche di cemento armato vetrificato, affinamento di 12 mesi circa in “pieces” di rovere francese,
prima dell’imbottigliamento.

Le aziende del gruppo

Partner

Campagna Finanziamento

Realizzato con eZPublish da Interline Srl