• Pinot Nero - Linea Ritratti La-Vis

Pinot Nero

Trentino Doc

Il Pinot Nero trova sulle Colline Avisiane (380 m slm), in terreni profondi, franco-argillosi, originatesi da siltiti della formazione di Werfen (250 milioni di anni fa), il substrato ideale nel quale esprimersi. I venti nordici che scendono lungo la valle dell’Adige oltre ad asciugare in modo ideale le uve, producono forti escursioni termiche che consentono di fissare gli aromi primari dell’uva. Dal colore granato maturo, il vino, risulta particolarmente invitante al naso con profumi floreali, fruttati e terrosi. In bocca è vivo ed avvolgente, con richiami alle amarene sotto spirito. Il suo equilibrio gustativo, lo rende un vino singolare e riconoscibile.

Vitigno Pinot Nero (cloni: ENTAV 777, SMA185 e SMA 201; portinnesto: SO4)

Zona di produzione Comune di Lavis

Esposizione ed altimetria Ovest; 380 m slm

Composizione del terreno franco-argilloso, fertile, ben drenato originatosi da rocce sedimentarie (siltiti del Werfen)

Forma di allevamento guyot

Densità di impianto 6.600 ceppi/ha

Vinificazione

raccolta manuale nella prima decade di ottobre, fermentazione a temperatura controllata in serbatoio d’acciaio inox, decantazione statica del vino, affinamento in barriques di rovere francese per 12 mesi circa, prima dell’imbottigliamento.

Le aziende del gruppo

Partner

Campagna Finanziamento

Realizzato con eZPublish da Interline Srl